1. Scegliere la migliore posizione per aprire un ristorante o un bar
Per aprire un locale a Merate, trovare la giusta location è il primo e più importante passaggio per aprire un locale. Innanzitutto capire se vogliamo aprire un locale di servizio, di esperienza o ibrido poi valutare aspetti fondamentali come la visibilità interna, la capacità di rassicurare il cliente e gli spazi esterni.

2. De cidere che tipo di locale aprire
Cosa sappiamo fare? Di che tipo di location disponiamo? In base a questi dati possiamo scegliere che tipo di locale aprire.
Aprire un bar da colazioni, un bar punto pranzo e perfino aprire un ristorante o pensiamo ad altri format, per esempio ad aprire una gelateria, oppure ad aprire una pizzeria da asporto o ancora una pasticceria. E infine avviare un pub e perfino un bar su una spiaggia!

3.Preparare un business plan per bar o ristoranti
Prima di rilevare il locale è meglio fare un po’ di conti. Importante è valutare gli incassi di un bar già esistente o di uno nuovo.
Dopo gli incassi cominciamo a valutare I costi. Come si determina il food cost? Come si calcola il costo del personale e I costi fissi? Quali sono gli incassi e I guadagni che ci possiamo aspettare? Quali sono le tasse sull’utile e come si calcola l’iva? Conviene comprare o creare un bar nuovo? Come si compila un business plan da presentare ad un ente di finanziamento o una banca?
Noi vi insegniamo come attraverso un corso dedicato e sviluppato da un docente del settore.

4. Licenze e requisiti per aprire un locale
Per aprire un locale nuovo dobbiamo controllare se è in regola con I requisiti urbanistici e strutturali. Per questo, e per preparare la dia o scia da presentare al suap dovremo contattare un tecnico, perito o geometra. Ma di quanti bagni avrò bisogno? Posso cucinare nel bar? Quali norme igieniche dobbiamo seguire per l’arredamento?

5. Quali corsi servono per aprire un locale?
Non abbiamo esperienza nel mondo dei locale? Diventare baristi o gestori richiede competenza, conoscenze tecniche e tanta passione; come costruirle, soprattutto quando si ha poco tempo? L’esperienza si costruisce visitando altri locali, magari anche all’estero, leggendo e imparando, a cominciare da un sempre utile corso di gestione bar per poi passare, a seconda del tipo di locale, ad un corso di caffetteria e/o di barman e aperitivi.
Dopo questi corsi dedicati al “saper fare bene” dovremo anche dedicare tempo ad affrontare I corsi burocratici, quelli obbligatori per legge, come I corsi sab, haccp e sicurezza sul lavoro.

6. Come comprare un locale
Non vogliamo aprire un locale nuovo ma vogliamo rilevare un bar o ristorante che esiste già? Come faccio a valutare se il richiesta economica è giusta? Cosa devo controllare prima di comprarlo? Posso prenderlo in gestione? Infine, molto importante: come faccio ad evitare che debiti delle gestioni precedenti possano ricadere sulla mia nuova gestione?
Noi vi accompagniamo in questo cammino per una corretta valutazione.

7. I requisiti personali e l’haccp
Mettersi in regola con I requisiti personali e professionali, l’ex corso rec e I nuovi corsi sab, cos’è l’haccp e come si crea, con meno costi, il proprio piano di autocontrollo igienico haccp?

8. I finanziamenti per aprire un locale
Dove e con quali modalità è possibile finanziare il proprio locale? Come affrontare le banche? Dove trovare finanziamenti agevolati e a fondo perduto? Si possono avere soldi dalle torrefazioni? Si può aprire un bar con il crowdfunding?

9. Scegliere l’arredamento e le attrezzature per un bar o un locale
E’ il momento di cominciare a pensare al disegno del locale e al suo arredamento. In questa fase dobbiamo controllare I costi di ristrutturazione, magari scegliere attrezzature usate, valutare di quanti posti a sedere e di quanti metri quadrati e quanta energia elettrica serve per le attrezzature. Ancora, dovremo valutare l’ergonomia di lavoro e dovremo scegliere la giusta lavabicchieri e le altre attrezzature…

10. Le normative per la gestione di un bar
È il momento di occuparci di fisco, siae e iva. Scopriamo cos’è siae? Chi e come deve pagarla? Si può fare musica dal vivo nel proprio locale? Qual è il ruolo del notaio? Quale tipo di società costituire? Possiamo mettere dei tavoli all’esterno? Cosa sono gli studi di settore? Posso far lavorare I miei familiari? Ancora vediamo quali sono I documenti fiscali, come si gestiscono e come si pagano le tasse sulle insegne e tutti I quesiti normativi e fiscali.

11. Come si gestisce e le strategie per un locale di successo
Come si calcola il food cost per evitare bilanci in perdita? Come montare il latte per un cappuccino perfetto? Come preparare l’aperitivo tenendo conto dei costi di gestione? Come scegliere e gestire I fornitori?


Quante domande e quante cose a cui dover prestare attenzione, ma è per questo motivo che non si dovrebbe partire alla cieca e con supponenza, pensando di essere bravi ed attenti solo noi.
Un pizzico di intelligenza ci dovrebbe far capire che il miglior investimento è proprio in quello studio che getta le basi ad un’ottima partenza della nostra nuova attività.
Gestire con equilibrio tutte le fasi del progetto per riuscire ad arrivare all’apertura non strozzati dai troppi “impegni” ma sereni, giustamente preoccupati ma pronti e determinati e non in “sofferenza”.
Noi vi aiutiamo in questo “suggerendovi” di intraprendere “inizialmente” questo percorso, accompagnandovi passo dopo passo sino all’apertura e oltre, e capirete che I soldi spesi per tutto questo si riveleranno I soldi meglio spesi.

Livio sogliaghi
Rinnovo locali commerciali srls